DAL 1560 RISPETTO PER LA NATURA, AMORE PER L’AGRICOLTURA E IL VIVERE SANO

L’identità del Fanes Group è anche la storia della famiglia Crazzolara ed è tutta in queste parole: approccio sereno alla vita, apertura alle innovazioni, rispetto del patrimonio della natura, della propria identità, delle tradizioni e della cultura ladina. Si respira in ogni angolo delle strutture del Gruppo, soprattutto nello storico Dolomiti Wellness Hotel Fanes di San Cassiano, inaugurato nel 1957 e tra le prime strutture dell’Alta Badia.

La famiglia Crazzolara gestisce oggi nove strutture ricettive tra San Cassiano ed Armentarola, quattro ristoranti,rifugi, lodge e attività di produzione alimentare a km zero, punti vendita al dettaglio, noleggio e servizi al turismo. Tutte rigorosamente a conduzione familiare.

Alla fine degli anni ’50, Maria e Corado sono giovani sposi e nel loro Maso decidono di condividere la passione per l’agricoltura con il turismo dell’epoca. Offrono le loro trenta stanze ai primi ospiti: l’opportunità è grande, come i sacrifici necessari a sostenere l’avviamento di uno dei primi tre alberghi di San Cassiano.

Inizia un nuovo percorso di cultura turistica in Val Badia. Un pubblico sempre più numeroso, da subito internazionale, nei primi anni si accontenta di camere semplici e di un servizio casalingo. A Corvara, c’è la prima seggiovia d’Italia fatta realizzare grazie all’impegno di Erich Kostner, figlio del grande alpinista Franz Kostner.
Erich fu grande iniziatore della diffusione dello sci alpino in Alta Badia con la realizzazione nel 1947 dell’impianto Col Alto; nei primi anni ’50 fonderà il consorzio turistico di Corvara e l’associazione delle seggiovie nella provincia di Bolzano. E’ questo lo scenario nel quale nascono le radici dell’attuale Fanes Group, con l’apertura della sua prima struttura ricettiva, l’Hotel Fanes.

All’inizio l’albergo era la Ciasa Pcëi, ovvero una casa in legno, secondo una traduzione neppure fedele dell’espressione ladina: gli ospiti italiani volevano chiamarlo Negritella, ma “Corado non volle perchè era un nome troppo italiano, e la clientela era già internazionale” precisa Maria Crazzolara.

“Non era indicato usare neppure un nome tedesco a causa della memoria degli eventi bellici, per questo mio marito scelse un nome ladino che discende dalla Leggenda del Regno del Fanes, oltre a richiamare il massiccio montuoso che fa Parco Naturale nelle Dolomiti insieme al Sennes e Braies” conclude Frau Maria. Oggi, pregevole Hotel con Wellness Spa quattro stelle, eliporto privato e Chalets con butler a richiesta, conserva l’identità originaria di una grande casa privata con arredi e finiture in legno, le cui origini risalgono al XVI.

L’antica stalla del Maso, tra il Dolomiti Wellness Hotel Fanes e l’agriturismo Lüch da Pcëi, è completamente in legno, a tutt’oggi integra: uno straordinario monumento alle antiche tradizioni e mestieri della valle, datata 1566.
Oggi la proprietà del Fanes Group, la famiglia Crazzolara, è un bellissimo gruppo di madri e padri di famiglia, un board of management che ha saputo valorizzare il patrimonio di valori affettivi e di cultura locale, innovando ed espandendo i propri mercati con gusto e savoir faire, secondo una vision corporate esemplare.